Criminalità informatica e intercettazioni nelle PMI

Criminalità informatica e intercettazioni nelle PMI. Diventa sempre più critica la sicurezza informatica. Gli attacchi sono aumentati di dismisura e sono sempre più sofisticati. Le nuove armi cibernetiche non sono facili da individuare e contrastare. foto aziendaFirewall e antivirus non sono più sufficienti ad arginare alcuni malware chiamati invisibili perché ancora sconosciuti. Si pensi che nel primo semestre del 2012 gli attacchi informatici sono più che raddoppiati rispetto a tutto il 2011. Anche le intercettazioni telefoniche e ambientali hanno raggiunto soglie critiche. Molte aziende risultano impreparate e inconsapevoli delle reali minacce attuali. Bisogna avere più consapevolezza, servono nuove strategie di gestione del rischio. La capacità di difesa è ancora troppo debole rispetto alla capacità di attacco. Bisogna aumentare il budget nelle security, considerando che non è un costo ma un investimento. Imprenditori che pensano troppo al prodotto e non investono in sicurezza. Molte aziende realizzano il danno a fatto compiuto: troppo tardi. Alla luce di quanto esposto, risulta necessario un diverso approccio a queste tematiche. Un valido supporto per contrastare e soprattutto prevenire episodi di furti informatici, intercettazioni ambientali o intercettazioni telefoniche lo offrono evolute agenzie investigative, le quali intervengono, prima di tutto, per identificare le tecnologie atte all’intercettazione o per individuare le tipologie di attacco informatico, in secondo luogo, offrono soluzioni al fine di proteggere le aziende da nuove eventuali intrusioni da parte della criminalità informatica, spionaggio industriale, concorrenza sleale, personale interno infedele ecc. Risulta quindi fondamentale attuare nuove strategie di difesa e soprattutto di prevenzione per contrastare tutte quelle azioni che possono esporre le aziende ad un rapido declino d’immagine, nonché economico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>